All'asta missive Verga su caso Mascagni

Un tesoro di autografi di Giovanni Verga è tornato alla luce in Francia: sono quasi 300 lettere, tutte inedite, indirizzate dal grande scrittore siciliano ai fratelli Pietro e Mario, alla mamma Caterina e al nipote Giovannino. Dalle missive emergono squarci sulla vita familiare del caposcuola del Verismo, tra problemi di salute e gestione finanziaria dei terreni di proprietà, ma anche e soprattutto annotazioni sulla vita mondana a Firenze e Milano, sui suoi capolavori come Mastro Don Gesualdo e I Malavoglia. Le lettere provengono da una collezione privata francese, che li acquistò a suo tempo dall'erede dello scrittore, il nipote Giovannino Verga, e saranno battute all'asta da Christie's a Parigi lunedì prossimo. Tra esse oltre cento missive riguardanti la genesi, il successo e le vicende giudiziarie della Cavalleria rusticana nella causa che ne derivò con Mascagni per l'omonima opera lirica e una versione autografa della celeberrima novella Cavalleria rusticana realizzata a mo' di sceneggiatura.

ANSA

Altre notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

San Giovanni la Punta

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...